giovedì 31 dicembre 2009

Ciaspolata Notturna di Capodanno - Bardonecchia - Val di Susa (TO) - IT

Data escursione: 31 Dicembre 2009
Quota partenza (m.): 1.440
Quota massima (m.): 1.810
Dislivello complessivo (m.): 370
Durata escursione: 4.00h (compresi festeggiamenti e brindisi)
Difficoltà: MR (scala difficoltà)
Località partenza: Pian del Colle - Melezet - Bardonecchia (TO) - Piemonte
Partecipanti: Io e Silvia, altri 20 ciaspolatori, le tre guide Roberto, Piero e Silvia.

Erano alcuni anni che volevamo farlo e questo è stato l'anno buono.
Appena siamo saliti a Bardonecchia per queste feste, siamo andati come di consueto a fare una visita al Capanno delle Guide (www.guidealpinevalsusa.com) di Via Medail dove oltre alle immancabili e precise previsioni del tempo troviamo le simpatiche e sempre disponibili guide alpine (Piero, Roberto e Silvia) con cui abbiamo già fatto diverse escursioni sia estive che invernali.
Con mio grande piacere vedo che anche quest'anno organizzano la ciaspolata in notturna di fine anno...non ci pensiamo un attimo...il 31 ci sarà anche la luna piena e se il tempo ci assisterà sarà una gran bella esperienza. Prenotiamo subito e concordiamo l'incontro per il 31 alle 21.30 a Pian del Colle.

Sono le 21.30 del 31 Dicembre 2009, è l'ultima notte dell'anno.


Il cielo è terso, la Luna è piena con una leggera ombra blu data dalla parziale eclissi, la temperatura è di pochi gradi sotto lo zero e tira una leggera "bisa" (vento in piemontese).
Non c'è che dire è la SERATA PERFETTA.
All'orario stabilito arrivano tutti i partecipanti e rimango decisamente e piacevolmente sorpreso nel constatare che siamo in 22 + le 3 guide.
Giusto il tempo per distribuire e sistemare le ciaspole a tutti quelli che non le hanno, piazzarci le lampade frontali (anche se con questa bella luna e tutta la neve che c'è non ci serviranno) e fare un breve breafing per i neofiti e siamo in partenza.

All'inizio il gruppo si muove decisamente disordinato a mo di gregge sull'ampio prato, ma già dopo qualche minuto ci si allinea ordinatamente lungo il sentiero che sale verso le Grange Teppa. Appena il sentiero comincia a salire il gruppo si sgrana un poco e si divide in tre gruppi. In testa Piero con il gruppo più abituato a quegli strani oggetti allaciati ai piedi (le ciaspole), a seguire Silvia con un altro gruppo e chiude la fila Roberto.

Dopo il primo tratto in salita e più faticoso Piero decide di fare una prima sosta per raggruppare tutti e ne approfitta per offrirci del ottimo Genepy. Da buona guida alpina però lui non tiene il liquore in una comune fiaschetta come tutti noi bensi lo tiene nei bastoncini. Si avete capito bene. Ha degli splendidi LEKI Hot Shot Brandy (e il nome dice tutto) che oltre ad essere degli ottimi bastoncini possono contenere circa 160ml di liquido.

Riscaldati e affascinati dalla novità tecnologica riprendiamo la salita lasciando in alcuni punti il facile sentiero per salire su più difficile traccia attraverso prati e boschi che però ci danno decisamente più soddisfazione.

Dopo circa 2.00h arriviamo alle Grange Guiau che è la nostra meta.
Le grange sono disabitate e visto che la serata non è eccessivamente fredda si decide di allestire il buffett per la mezzanotte su di un tavolo piazzato nel ben mezzo di un prato coperto da oltre 70cm di neve.

Mentre Piero con l'aiuto di alcuni partecipanti, preparano per festeggiare, l'altra guida Roberto assieme a Silvia radunano alcuni partecipanti che vogliono procedere per ancora un'altra mezzoretta. Io sono tra quelli. Saliamo quindi ancora per un pò intanto che Roberto e Silvia ci danno anche alcune informazioni sulla situazione della neve e delle zone a rischio valanghe in questo periodo consigliandoci anche varie escursioni sicure da poter fare nei giorni seguenti. Il discorso si sposta poi anche sulla fauna locale e Silvia da ottima guida naturalistica ci dà parecchie informazioni.

Ritorniamo giù alle grange giusto alle 23.55 e dopo aver cercato, invano, di metterci d'accordo sull'ora per fare il un conto alla rovescia, decidiamo all'unisono di farne uno personalizzato 10..9..8..7..6..5..4..3..2..1..AUGURI!!! BUON 2010.

Il buffet preparato è ricco di panettoni. pandori, torroncini e cioccolatini e anche il bere non manca. C'è caffè e the caldo, spumante secco e dolce, Brachetto, grappa e Genepy.
E' bellissimo, siamo in un posto stupendo, all'aria aperta, al freddo e tra persone appena conosciute ma ci sentiamo tutti uniti dall'amore per la montagna e la natura e siamo felici...ci basta così poco...natura, buona compagnia e un bicchier di vino.


Verso le 00.30 sbaracchiamo e raccogliamo tutti i rifiuti. Ripuliamo la zona e sistemiamo il tavolo che abbiamo usato dove lo abbiamo trovato e caricati gli zaini e inforcato le ciaspole siamo già sulla via del ritorno.

In testa parte in gruppo "tranquillo" comandato da Roberto e con Silvia a chiudere mentre in coda il gruppo "scalmanato" (non potevo mancare anche io) capeggiato da Piero si diletta in tagli per prati e boschi sempre più ripidi.
In chiusura alll'arrivo ci si arrampica su una collinetta che poi scende quasi verticale verso il sentiero. A turni si scende ognuno a suo modo ( chi col sedere, chi cadendo e chi saltando) per chiudere con quattro risate questa bella serata.

Arrivati alle macchine ci salutiamo e ci facciamo nuovamente gli auguri.

Io e Silvia ringraziamo Roberto, Piero e Silvia (le guide) per la fantastica serata e per la buonissima compagnia. Gia li conoscevamo e ci siamo sempre trovati bene con loro ma questa è stata l'occasione per conoscerli meglio e per apprezzarli ancora di più, tanto per la loro professionalità quanto per la loro simpatia.

Buon anno e Buone montagne a tutti

2 commenti:

debora ha detto...

ragazzi che bello!!! prima o poi speriamo di unirci (io e mio marito dario)a voi... vi abbiamo già copiato il giro del grand serou (due settimane dopo che l'avete fatto voi ed abbiamo ancora fatto scorpacciate di mirtilli!)... non vedo l'ora di fare delle escursioni con voi!!!... e grazie di condividere e far conoscere ad altri le splendide cose che fate! a prestissimo debora

Abond ha detto...

Ciao Debora,
cono contento che a te e tuo marito Dario piaccia il nostro blog e ancor di più che abbiate "copiato" il nostro giro. E' stato bello quel giro vero!!!!

Ci farebbe veramente piacere incontrarci una volta anche perchè è sempre difficile trovare compagni di camminate.
Ti lascio la mia e-mail così ci possiamo sentire quando avete una weekend libero abond@email.it

P.S. Per il 27/02 vorremmo fare una cispolata con luna piena e cena al Rifugio Selleriers...se si riuscisse ad organizzare sarebbe una bella occasione